Ecografia muscolo scheletrica: gli adduttori

Lo studio ecografico è indicato in particolar modo nelle alterazioni acute che coinvolgono i muscoli e tendini adduttori, potendo dimostrare agevolmente quadri infiammatori o lesioni traumatiche (strappi muscolari).  

Nel dolore inguinale cronico che può interessare gli sportivi – la cosiddetta pubalgia – quasi nella metà dei casi può essere in causa una sindrome retto-adduttoria con tendinopatia inserzionale degli adduttori (da sovraccarico). L’ecografia può dimostrare un ispessimento, talora calcifico, delle inserzioni tendinee, mentre la Risonanza Magnetica potrebbe evidenziare la componente infiammatoria dell’osso pubico.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *